Iscriviti alla newsletter e approfitta
dei vantaggi!

DEGENERAZIONE MACULARE

Cosa è la degenerazione maculare?
E’ una patologia dell’occhio caratterizzata da una perdita di visione centrale e perdita di capacità di mettere a fuoco, ad esempio, i dettagli delle facce.
Chi soffre di tale malattia ha anche difficoltà nel guardare la TV o leggere, in quanto gli oggetti osservati risultano distorti.
Il tutto è causato da un danno alla macula, che è il punto al centro della retina (le cellule sensibili poste sul fondo dell’occhio).
Vi sono due tipi di degenerazione maculare: secca e umida.
La secca è più lenta a svilupparsi e molto più comune. Più difficile da curare e causata da un accumulo di detriti che formano dei depositi i quali poi mettono fuori posizione la macula.
I casi invece di degenerazione maculare umida che rappresentano il 10% dei casi totali, sono causati da piccolissimi vasi sanguigni che crescono sotto la retina e che sversano sangue e fluidi. La forma secca può, a volte, degenerare nella forma umida.
I fattori di rischio:
Il FUMO triplica i rischi di degenerazione maculare. Probabilmente perché la retina viene danneggiata dai radicali liberi contenuti nel fumo di sigaretta.
I raggi UV e una dieta inadeguata sono altri fattori di rischio.
Il rischio maggiore rimane però l’età. In questo caso, la patologia prende il nome di DMS (degenerazione maculare senile).
LA CURA.
Vi è ben poco che il paziente possa fare a parte assorbire specifiche alte dosi di vitamine prescritte dallo specialista, che rallentano la progressione della malattia e possono aiutare a far si che la forma secca della degenerazione non si trasformi nella forma umida.
In Gran Bretagna si stanno svolgendo esperimenti con un nuovo tipo di farmaco (lampalizumad).
Viene iniettato nell’occhio, allo scopo di colpire l’infiammazione, e quindi ridurre il danno dei tessuti della retina.
I primi risultati della sperimentazione emersi sarebbero incoraggianti in quanto il lampalizumad sarebbe responsabile di una riduzione della progressione della DM del 44%.
Una altra nuova opzione in uso attualmente nel Regno Unito presso cliniche private, al costo di 9750 Sterline ad occhio, consiste nella sostituzione della lente naturale dell’occhio del paziente con due lenti artificiali, una di fronte all’altra.
L’impianTo funziona, grosso modo, come un telescopio che ingrandisce l’immagine e la proietta su una zona sana della retina che sostituisce la macula. Il trattamento prevede un miglioramento della vista ma studi approfonditi su questa tecnica devono ancora venire pubblicati.
La cura della DM umida invece si effettua iniettando nei vasi sanguigni dell’occhio responsabili dello sversamento, dei coagulanti che sigillano i vasi stessi.
Questo trattamento evita il peggioramento della patologia e, a volte, ne migliora la condizione.
Il paziente necessiterà dalle 4 alle 8 iniezioni all’anno per tutta la vita.
Chi volesse commentare questo articolo potrà inviare una email al seguente indirizzo
CLICCA QUI

>