Iscriviti alla newsletter e approfitta
dei vantaggi!

Come scegliere gli occhiali più adatti al proprio viso.

Un tempo portare gli occhiali era considerato un peccato di stile, alcuni vivevano l’esperienza della miopia e/o presbiopia come un vero e proprio schiaffo all’estetica.
Oggi, al contrario, gli occhiali sono divenuti talmente trend che alcuni decidono di indossarne un paio senza neppure averne motivo. Vuoi per la vasta ed articolata gamma di modelli proposti sul mercato - un’offerta questa così ampia da disorientare - vuoi per la ricercatezza estetica che ne accompagna le finiture, gli occhiali rappresentano uno degli accessori più in voga del momento.
Ma, a questo punto, posta l’esistenza di cotanti modelli, come fare a scegliere quello più adatto e, più in generale, quello che meglio è in grado di esaltare i tratti somatici del proprio volto?
La scelta va condotta con estrema attenzione. Giovano a questo punto alcuni accorgimenti pratici che sarà buona norma osservare.

1. Montatura degli occhiali e forma del volto
Gli occhiali si indossano e, proprio perché così è, vanno sapientemente adattati al proprio corpo.
Puntare sulla scelta di un occhiale che armonizzi il viso rappresenta un must se si vogliono ottenere buoni risultati in termini di gradevolezza estetica.
I tratti somatici del volto cambiano da soggetto a soggetto e la forma di un occhiale può fare davvero la differenza in termini di look.
Chi ha un viso piuttosto tondo dovrà privilegiare occhiali dalla forma rettangolare, ancor meglio se con aste alte, evitando occhiali piccoli e, ancora peggio, tondi: queste tipologie, infatti, non faranno altro che accentuare la rotondità del volto.
Chi invece ha un viso piuttosto squadrato, con mandibole accentuate, farà bene ad utilizzare occhiali dalle forme morbide, quali, ad esempio, quelli a goccia.
E per tutti coloro che hanno un viso allungato la migliore soluzione è rappresentata dagli occhiali tondi, da evitare però quelli eccessivamente grandi.

2. Carnagione e capelli: l’occhiale dal colore complementare
Sembrerà assurdo probabilmente, ma anche la scelta del colore degli occhiali deve essere ponderata con estrema attenzione: l’ideale sarebbe che esso vada ad intonarsi con quello della pelle.
Eh già, perché la carnagione solitamente varia da soggetto a soggetto, potendo assumere toni caldi o freddi: meglio sarebbe nel primo caso optare per una montatura con sfumature in giallo, nel secondo caso sarebbe più sapiente prediligere montature dal colore blu o rosa.
Stesso discorso vale per il colore dei capelli: gli individui dai capelli chiari faranno bene a scegliere occhiali dalla montatura color oro, rosso, arancio o marrone mentre, per i soggetti dai capelli neri, ottimo risultato in termini di look si ottiene indossando un occhiale dalla montatura color argento o blu.

3. Montature occhiali: molto dipende dallo stile di vita
La resa degli occhiali in termini di gradevolezza estetica è uno dei primi pensieri che ne accompagna la scelta.
Questo è decisivo, certamente, ma quello che non può essere trascurato è senza dubbio anche l’aspetto funzionale. Gli occhiali vengono oggi realizzati tenendo conto di un obiettivo ben preciso: quello di favorire la comodità.
Praticità e funzionalità, ecco le parole d’ordine.
Esistono occhiali superleggeri, quali quelli in policarbonato, che a mala pena fanno capolino nei nostro volto sia in termini di visibilità che di consistenza.
Ma non sempre tale tipo di occhiale ben si adatta alle esigenze di tutti: molto dipende dallo stile di vita.
Un soggetto che pratica molto sport, magari all’aperto, difficilmente potrà trovare adeguata risposta alle sue esigenze con un occhiale extraslim in metallo.

Come si comprende, non tutti gli occhiali sono adatti a chiunque. Non esiste “l’occhiale” universalmente perfetto, sarebbe assurdo se così fosse. Sarà bene dunque operare una scelta personalizzata al caso specifico che punti a conciliare funzionalità e bellezza.
La scelta è vastissima, non resta che approfittarne.

>