Iscriviti alla newsletter e approfitta
dei vantaggi!

Occhiali da sole di marca e non: ecco tutti gli accorgimenti da non prendere alla leggera.

Insostituibile accessorio di moda per alcuni, protezione indispensabile con l’arrivo dell'estate per altri: qualsiasi sia la ragione che induce all’acquisto di occhiali da sole di marca e non, questo deve essere ponderato bene se si ha davvero a cuore la salute dei propri occhi.

E’ proprio il caso di dire … la scelta deve essere cristallina.

La tentazione di rivolgersi alla prima bancarella in cui ci si imbatte per strada è forte: chi, almeno nella propria vita, non si è soffermato per almeno 5 secondi ad osservare la bellezza e l’apparente perfezione degli occhiali “non di marca”, un eufemismo che ci consente di non dire “taroccati” in alcuni casi.

La differenza la fa il costo, ma, a ben vedere, gli occhiali da sole, se non conformi alle prescrizioni di legge, possono cagionare seri problemi alla vista, quali, solo per menzionarne alcuni: cataratta, congiuntiviti e degenerazione maculare.

Per indossare un occhiale bello ma anche sicuro è consigliabile prendere alcune precauzioni.

Scopriamole insieme.

1. Valuta le caratteristiche tipiche di un occhiale a norma

La differenza tra occhiali da sole di marca e non la fa, prima di tutto, la presenza in capo ad essi di una serie di elementi.

Senza farsi influenzare dal prezzo o dal design è bene verificare la presenza del marchio CE e di una nota informativa, che indicano che gli occhiali sono conformi alle leggi comunitarie.

Si tratta di prescrizioni perentorie destinate a fabbricanti e rivenditori, indispensabili per tutelare la salute di ogni consumatore, così come lo è la specifica nei prodotti del rispetto della norma UNI EN 1836, indicativa della conformità ai parametri di sicurezza.

Purtroppo, nella stragrande maggioranza dei casi, la differenza tra occhiali da sole di marca e non, è correlata alla maggiore -ma non assoluta, è bene precisare- garanzia dei primi in termini di sicurezza e rispetto della normativa vigente.

2. Valuta la classificazione delle lenti

Al momento di operare la scelta degli occhiali da sole di marca e non è poi opportuno concentrarsi su un altro aspetto: la trasparenza della lente. 

Le lenti sono realizzate in cristallo o in resina. La differenza sostanziale consiste nella maggiore resistenza ai graffi garantita dal primo materiale, più pesante però e decisamente più “incline alle rotture”, e nella leggerezza del secondo, la cui pecca è però rappresentata da una minore resistenza ai graffi.

La lenti sono poi classificate, stando alla normativa destinata a regolamentare la realizzazione e la distribuzione degli occhiali di marca e non, in base al potere filtrante.

Tenuto conto di esso esistono quattro categorie, che dipendono dal grado di luminosità dell'ambiente circostante:


  • Categoria 0-1: da utilizzare in presenza di poca illuminazione

  • Categoria 2: da utilizzare in presenza di illuminazione media

  • Categoria 3: da utilizzare in presenza di piena luminosità

  • Categoria 4: da utilizzare in presenza di forte illuminazione.Quest’ultima categoria come ben si comprende, ad esempio, non è adatta alla guida.

Gli occhiali da sole di marca e non devono tenere conto di questi importanti fattori: il problema è che, purtroppo, essi, specie i secondi, non sempre riescono ad assolvere a questo “impegno”.