Iscriviti alla newsletter e approfitta
dei vantaggi!

Alcune buone ragioni per non considerare gli occhiali da vista dei semplici accessori

Gli occhi sono tra gli organi più delicati ed importanti del nostro corpo.

Scegliere, pertanto, ciò che li dovrà proteggere, quindi gli occhiali da vista o da sole, rappresenta un passaggio particolarmente delicato. Si bada molto all’estetica, è questo non è da biasimare.

Si tiene conto del look, del design, dei colori, del trend del momento, cosa buona e giusta, visto che la varietà del mercato, sempre sollecito alle nostre infinite esigenze, ce lo consente.

Ma, non dimentichiamolo: gli occhiali da vista servono per la salute ed il buon funzionamento dei nostri occhi. La montatura non è un optional, ma serve piuttosto a reggere le lenti posizionate davanti agli occhi al fine di correggere difetti visivi.

Sono provvisti il più delle volte di cuscinetti che si appoggiano sul naso e di stecche da posizionare dietro le orecchie per dare stabilità. Oggi è disponibile in commercio un numero infinito di modelli tra i quali troviamo sicuramente quelli rispondenti alle nostre esigenze.

Siamo anni luce dal vecchio monocolo, dal lorgnette ed il pince-nez, tipo di occhiali quest’ultimi senza stecche che si appoggiavano esclusivamente sul naso.

Perché considerare dunque gli occhiali da vista molto di più che dei semplici accessori

Presto detto. Scopriamolo.

1. Materiali pensati per la buona visione

Che vi siano ormai tipologie di materiali differenti destinati alle aste ed ai vetri degli occhiali da vista è noto. Quello che invece non lo è del tutto è che, a dettare legge, è il risultato in termini di benessere degli occhi.

Un esempio tra tutti: le lenti in vetro minerale sicuramente in passato rappresentavano la normalità delle lenti. Esse, però, per quanto resistenti ai graffi, si possono facilmente rompere.

Tuttavia, esse persistono sul mercato, soprattutto per garantire risposta nei casi di grave ametropia.

Gli occhiali in vetro, infatti, forniscono la correzione con lenti decisamente più sottili di quelle organiche.

Le lenti in materiale plastico, meglio conosciuto come vetro organico, rappresentano quelle sicuramente più vendute sul mercato per via delle particolari caratteristiche possedute dagli occhiali da vista che con esse sono realizzati. Molto leggere e particolarmente comode da portare, esse superano di gran lunga il vetro per la resistenza agli urti, ma non per i graffi.

Sono più sicure in casi di incidenti in quanto non possono scheggiarsi, proteggono meglio da scintille volanti per cui sono pensate soprattutto per gli sportivi e per i lavoratori.

2. Le lenti “sono” l’occhiale da vista

Le lenti correttive per gli occhiali da vista hanno lo scopo di correggere i disturbi più comuni alla stessa come miopia, ipermetropia ed astigmatismo.

Generalmente, gli occhiali da lettura hanno una gradazione che varia da una a quattro diottrie e si possono acquistare anche senza prescrizione medica, ciò per favorire la diffusione di un prodotto molto diffuso e non destinato ad essere utilizzato tutta la giornata.

La bellezza ed il design degli occhiali da vista sono importanti, ma quello che conta è che essi siano realmente funzionali: se il colore della nostra montatura ci fa impazzire, ciò non significa che dobbiamo rimanere legati ad essa a vita.

Non lo dimentichiamo: gli occhi fanno da tramite tra il cervello - il centro della visione più precisamente - e l’immagine: se i nostri occhi funzionano bene registrano immagini nitide, diversamente, queste ultime vengono archiviate, con l’effetto di perdere dalla nostra memoria tanti ricordi, magari proprio quelli a corredo dei migliori anni della nostra vita.