Iscriviti alla newsletter e approfitta
dei vantaggi!

Come migliorare il benessere emotivo e fisico con la meditazione consapevole

Una donna seduta a gambe incrociate potrebbe, ai tempi di oggi, essere considerata pigra e poco volenterosa. Tuttavia, secondo un’antichissima disciplina che proviene dal continente più riflessivo e al tempo stesso attivo e operativo del mondo, quello orientale, la meditazione sarebbe in grado di renderci tutti più sereni ma al tempo stesso più “multitasking”.

Piegare il bucato tenendo d'occhio i bambini e controllare al tempo stesso il forno acceso comporta un certo carico di ansia.

Tuttavia, con la meditazione tutto ciò può aver luogo senza stress e con maggiore concentrazione.

Ecco come questo misterioso e fantascientifico risultato può accadere.

Meditazione: la pratica della consapevolezza lucida e non giudicante

La consapevolezza è la pratica con la quale si impara a focalizzare intenzionalmente la propria attenzione sul momento presente, in modo tale da arrivare ad accettare senza giudizio tutto quello che accade e ci passa per la testa.

I benefici della meditazione sono stati scientificamente provati e le relative pratiche sono state considerate un elemento chiave per la riduzione dello stress tanto che oggi, specie negli ultimi anni, è in sensibile aumento il numero di centri in cui si pratica la meditazione nel nostro paese.

Quali sono i benefici della meditazione in consapevolezza?

La coltivazione della consapevolezza ha radici nel buddismo.

Tuttavia, la meditazione in Occidente ha perso la sua derivazione religiosa e viene sempre di più ad amalgamarsi con la psicologia, la quale ne ha colto con grande apprezzamento la capacità di insegnare ad avere una prospettiva più ampia sulla vita, perdendo di vista il “l’ego” che ciascuno di noi porta con sé.

Ecco i benefici correlati alla meditazione provati anche dalla scienza.

La consapevolezza migliora il benessere fisico

La meditazione migliora la salute fisica.

È ormai ampiamente dimostrato come meditare in consapevolezza aiuti ad alleviare lo stress, trattare le malattie cardiache, abbassare la pressione sanguigna, ridurre il dolore cronico, migliorare il sonno e alleviare le difficoltà gastrointestinali.

La consapevolezza migliora la salute mentale

Negli ultimi anni gli psicoterapeuti si sono rivolti alla meditazione consapevole come un elemento importante nel trattamento di una serie di problemi, tra cui: depressione, abuso di sostanze, disturbi alimentari, conflitti tra coppie, disturbi d'ansia e disturbo ossessivo-compulsivo.

Quali sono le migliori tecniche da utilizzare?

C'è più di un modo per praticare la meditazione, ma l'obiettivo di qualsiasi tecnica è quello di raggiungere uno stato di allerta e di concentrazione che può essere raggiunto prestando deliberatamente attenzione a pensieri e alle sensazioni senza giudicarle.

Tra tutte le tecniche di consapevolezza è possibile annoverare le seguenti:

Meditazione basata sull’attenzione al respiro

Essa consiste nel permettere ai pensieri di andare e venire senza giudizio riportando l’attenzione sul respiro.

Meditazione basata sulle sensazioni del corpo

Questo tipo di pratica si basa sul notare sensazioni che attraversano il corpo come dolori e pruriti lasciandoli passare o soffermando l’attenzione, ad esempio, sul contatto dei piedi a terra.

Meditazione sensoriale

In questo caso l’attenzione viene focalizzata a livello di udito, notando i suoni circostanti.

Meditazione basata sulle emozioni

Con questa pratica si contente alle emozioni di essere presenti senza essere giudicate.

Che siano sensazioni di paura, rabbia, angoscia o frustrazione poco importa, esse devono essere accettate e lasciate andare.