Iscriviti alla newsletter e approfitta
dei vantaggi!

Emicrania oculare: cos’è, cause, rimedi e prevenzione

La parola "emicrania", fa pensare, per antonomasia, ad un mal di testa doloroso, in genere peggiore di quello ordinario del quale siano -più o meno tutti- vittime durante lo svolgimento delle nostre normali attività quotidiane. Milioni di persone al mondo soffrono ogni giorno di questi intensi mal di testa.

Tuttavia, nonostante il nome simile, le emicranie oculari, meglio note nella loro accezione medica come emicranie oftalmiche, hanno poco o per nulla a che fare con il classico mal di testa.

Questo disturbo, infatti, colpisce più che altro la vista, portando con sé manifestazioni visive anomale come cerchi zigzaganti o punti ciechi circondati da linee ondulate.

Ciascuno di noi potrebbe aver avuto un'emicrania oftalmica senza neppure essersene reso conto.

Quante tipologie di emicrania oculare esistono?

Quello dell’emicrania oftalmica è un fenomeno che può ingenerare senz’altro una gran confusione, perché lo stesso termine è spesso usato per indicare cose diverse, alcune delle quali sono anche molto più serie.

In verità, non esistono diverse tipologie di emicrania oftalmica.

Essa viene piuttosto confusa con altre tipologie affini quanto a sintomatologia, ma non certo a cause. Ricordiamo, infatti, che l’emicrania oculare è un disturbo che deriva dalla vasocostrizione dei condotti ematici dell'apparato visivo.

Tuttavia, per una più ampia ed esaustiva disamina, ecco di seguito le tre condizioni alle quali questa patologia a carico degli occhi è comunemente associata.

1. Emicrania oculare indolore

Questa emicrania oculare di solito comporta un punto di sfocatura che si allarga nella tua visione, circondato da luci luminose e tremolanti.

Le interruzioni visive potrebbero essere gli unici sintomi, ma a volte non è tutto, perché a queste si vanno spesso ad aggiungere problematiche che coinvolgono altri sensi, come il linguaggio o le abilità motorie. L'effetto può essere molto disorientante, ma dovrebbe durare solo pochi minuti o mezz'ora prima di andare via da solo.

Le emicranie oculari indolori potrebbero essere allarmanti la prima volta che si verificano, ma di solito sono innocue. Naturalmente, è doveroso pianificare un esame della vista.

2. Emicrania con aura

A volte alle interruzioni visive che caratterizzano comunemente l’emicrania oculare si può accompagnare un mal di testa emicranico, di solito tra le fasi del dolore premonitore e del picco dell'emicrania. Ciò si verifica in circa il 20% delle persone che soffrono di emicrania.

Se si verificano questi tipi di emicrania è bene consultare prontamente un medico.

3. Emicrania retinica

Il disturbo oculare più pericoloso (ma anche la più raro) con il quale viene confusa l’emicrania oftalmica è l’emicrania retinica. Una persona che ha subito sintomi di emicrania potrebbe sperimentare attacchi ripetuti e temporanei di visione diminuita o cecità in un occhio.

È bene assicurarsi di sottoporsi a visita di un optometrista o di un medico subito il verificarsi di episodi di un’emicrania retinica.

Come prevenire e curare l’emicrania oculare

In presenza di acclarata emicrania oftalmica lo specialista indicherà, in base al caso specifico, un percorso terapeutico in genere rappresentato dall’assunzione di farmaci ad azione mirata, che hanno lo scopo di ridurre la sintomatologia, assai fastidiosa da tollerare, anche dal punto di vista psicologico.

Questi però non sono dei rimedi che vanno alla radice del problema.

Al fine invece di prevenire l’occasionarsi di episodi di emicrania oftalmica è bene andare alla base della natura del problema.

In genere, le cause sono di natura ambientale. Stress, tensione, ansia e nervosismo, se non vanno a scatenare questo particolare problema, senz’altro concorrono ad aggravarlo.

Il primo approccio di natura preventiva consiste, quindi, nell’adottare uno stile di vita sereno e quanto più possibile sano, evitando comportamenti che tendano a scatenare le crisi, quali: esposizione al sole, permanenza eccessiva davanti a display molto luminosi, ecc.