Iscriviti alla newsletter e approfitta
dei vantaggi!

La perdita di capelli e il danno alla pelle causati dalla dieta possono essere reversibili

E’ da diversi anni che è stata accertata e via via confermata una correlazione tra alimentazione e alcune malattie della pelle e dei capelli. Gli esperti hanno evidenziato un nesso tra l’incidenza di disturbi cutanei proprio in relazione a determinate abitudini alimentari non corrette.Diete squilibrate ed eccessivamente ipocaloriche sono causa di carenze vitaminiche e minerali, in modo particolare di ferro.

Anche le allergie e le intolleranze alimentari hanno sempre avuto un’incidenza nei disturbi dermatologici, sia per quanto riguarda le patologie a carico dei capelli che della pelle.

Problemi a pelle e capelli: come correre ai ripari?

Ebbene, è emerso che nella maggior parte dei soggetti che presentano un’intolleranza alimentare, eventuali disturbi a carico di pelle e/o capelli tende a scomparire allontanando i cibi che sono causa dell’intolleranza.

SEI ARRIVATO IN UN SITO CHE VENDE OCCHIALI DA VISTA ONLINE !!!
Cosa aspetti a provare il nostro servizio e risparmiare fino al 70% rispetto alle ottiche tradizionali?

occhiali donna occhiali uomo

E’ molto importante, quindi, curare l’alimentazione, che deve essere specifica in ragione delle diverse problematiche.

E’ bene assumere quantità sufficienti di amminoacidi, presenti nelle carni bianche, pesce, uova, legumi, evitando gli insaccati. Ancora: è opportuno assumere vitamine e anche e soprattutto ferro.

Facciamo anche il pieno di frutti rossi, fragole, lamponi, ribes e soprattutto i mirtilli, ricchi di antiossidanti, importanti per la vita dei capelli. Prezioso antiossidante è anche il tè verde.

Meglio seguire sempre la dieta mediterranea che permette un assorbimento di lipidi di circa un terzo delle calorie totali.

Seguire una dieta del genere permette di “sanare”?

Ma è possibile che la perdita di capelli e il danno alla pelle causati siano non solo evitati ma anche arginati seguendo una dieta sana?

Sembra che la risposta sia affermativa, tuttavia, allo scopo serve l’aiuto della medicina.

Dopo aver condotto molteplici studi, i ricercatori dell’Istituto Universitario privato di Baltimora Johns Hopkins nel Maryland, (lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Nature Report - Medicine di Baltimora, MD), hanno sviluppato un farmaco sperimentale dal nome un po’ complesso (D-threo-1-phenyl-2-decanoylamino-3-morfolino-1-propanolo), in grado di intervenire sugli effetti che una dieta malsana può cagionare a pelle e capelli.

Il D-PDMP regola la produzione di un tipo di grassi (lipidi) noti come "glicosfingolipidi" (GSL), che fanno parte delle membrane delle cellule della pelle e di altri tipi di cellule.

In particolare, le GSL sono un componente importante delle cellule di pelle, capelli ed occhi che costituiscono lo strato esterno della stessa, legata alla pigmentazione e alla colorazione.

"Sono necessarie ulteriori ricerche, ma i nostri risultati sono con chiarezza la promessa che un giorno potremmo usare il farmaco che abbiamo sviluppato per le malattie della pelle come la psoriasi e le ferite derivanti dal diabete o dalla chirurgia plastica", afferma un membro del team che ha condotto la scoperta.

Siamo ben lontani, come si vede, dal sostenere la solita e generica associazione tra cibo sano - perfetta forma fisica - bellezza: la medicina sta facendo passi da gigante al fine di condurci ad un equilibrio nutrizionale perfetto.